Back to Top

Sportello FED - Associazione Alzheimer Milano

Uno sportello di terapia occupazionale presso l'Associazione Alzheimer MIlano

La demenza di Alzheimer è la principale causa di demenza nella popolazione e, data la compromissione della vita di relazione cui va incontro il malato che ne è affetto e la mancanza di terapie risolutive, costituisce uno dei principali problemi socio–sanitari della nostra epoca. I problemi di memoria sono un fattore fondamentale e significativo, ma non l'unico, sono infatti riscontrabili disordini attentivi, di concentrazione, prassici, deficit di comprensione, produzione linguistica ed alterazioni graduali della personalità e del comportamento. Con il passar del tempo, a causa del progressivo peggioramento di tali difficoltà, i caregiver accusano difficoltà nella gestione del malato a domicilio, soprattutto perché diviene faticoso interagire e comunicare con lui.

Per questo l’Associazione Alzheimer Milano sostiene le famiglie con malati di Alzheimer attraverso consulenze con personale esperto e qualificato, in campo psicologico, sociale e legale.

L’Associazione, consapevole delle difficoltà che ogni giorno si riscontrano nei malati e in chi assiste, da circa un anno ha promosso il servizio di Terapia Occupazionale con l’intento di migliorare la qualità di vita di queste persone, fornire strategie e consigli utili per ridurre lo stress ed aumentare la sicurezza e l'accessibilità del domicilio.

Presentazione del progetto

Il progetto prevede come diretti destinatari i laureati del corso di Terapia Occupazionale delle diverse Università italiane. 

Affiancati dalla referente dello sportello di Terapia Occupazionale, la Dott.ssa Maristella Romano e supervisionati dalla Professoressa Bianca Maria Petrucci ai laureati verrà data la possibilità di conoscere e approfondire le tematiche legate alla malattia, all’assistenza, al carico e stress del caregiver. 

L’obiettivo principale è quello di accompagnare i laureati nel percorso di approfondimento e conoscenza della malattia di Alzheimer in tutti i suoi aspetti e rilevare le strategie messe in atto dal terapista occupazionale.

Inoltre, essendo tale progetto inserito nelle attività dell’Associazione Alzheimer Milano, si intende fornire un servizio volto a migliorare la qualità di vita, a domicilio, del malato e a supporto della famiglia che quotidianamente lo assiste.

I temi che saranno affrontati riguarderanno:

  • l’identificazione dei problemi del paziente nelle attività di vita quotidiana
  • il carico assistenziale percepito dal familiare
  • il bisogno psicologico del caregiver
  • il supporto formativo ed informativo rivolto al caregiver e/o al badante

Il progetto prevede la possibilità di osservare e sperimentare tutti i livelli dell’intervento, la pianificazione, la valutazione e la verifica oltre al colloquio di follow-up ad alcune settimane a seguito dell’intervento svolto al domicilio.

Questo per permettere al laureato di poter acquisire competenze circa un approccio terapeutico globale e complesso, spendibile anche in differenti contesti quali RSA, CDI, CDA e domicilio.

Nel corso delle giornate formative i laureati saranno inseriti all'interno di tutte le attività offerte dal servizio di Terapia Occupazionale.  

In prima istanza gli stagisti osserveranno gli approcci e i metodi d’intervento messi in atto dalla terapista:

  • Consulenza telefonica a favore di familiari che chiedono un immediato consiglio sulla gestione del congiunto malato da effettuarsi in sede (telefonate che possono provenire da qualsiasi parte d’Italia)
  • Incontri di colloquio, in sede, a favore di familiari che sentono la necessità di discutere personalmente con la terapista 
  • Visite domiciliari per famiglie che ne fanno esplicita richiesta o qualora la terapista ne ravveda la necessità  
  • Valutazioni, mediante la somministrazione di schede e test, per individuare le problematiche funzionali quotidiane della persona affetta da demenza, rilevare le esigenze dei familiari ed individuare le problematiche ambientali

E’ prevista, inoltre, la possibilità di affiancare la psicologa Dott.ssa Francesca Arosio al servizio di Pronto Alzheimer, la linea telefonica di sostegno e supporto attiva tutti i giorni per familiari, volontari ed operatori.

Questo permette allo stagista di acquisire le tecniche di comunicazione e d’intervista più corrette e idonee nella relazione con il caregiver.

In seconda istanza lo stagista avrà la possibilità di sperimentare i vari metodi e approcci acquisiti e quindi di rispondere telefonicamente ai bisogni e alle richieste dei familiari, effettuare sopralluoghi e condurre consulenze presso la sede dell'associazione sotto la supervisione della terapista. 

Le giornate di formazione obbligatorie previste sono 10 con cadenza settimanale (bisettimanale nel caso di sopralluogo al domicilio) presso la sede dell’Associazione Alzheimer Milano. 

Verranno selezionate dall’equipe della Federazione le domande che perverranno e verrà stilata una graduatoria degli stagisti in base al curriculum e alla motivazione personale di operare nel settore della demenza.

Indicativamente il progetto prevede tre cicli annuali con inizio nel mese di Ottobre, Febbraio e Aprile.

Al termine verrà rilasciato un attestato firmato dalla Presidente dell’Associazione Alzheimer Milano. 

La frequenza al progetto è a titolo gratuito e lo stagista dovrà provvedere autonomamente alle spese di trasporto e alloggio.

 

Chi siamo

L'Associazione Alzheimer Milano riunisce familiari, ricercatori, operatori sociali e sanitari, volontari con l’obiettivo di diffondere informazioni sulla malattia, sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni, promuovere la ricerca scientifica, sostenere e tutelare il malato e i suoi familiari. Si pone come centro di riferimento per tutti coloro (istituti scientifici, medici, assistenti sociali e sanitari, psicologi, autorità pubbliche, volontari) che si occupano di questa malattia. 

Il principio etico che guida la filosofia e le attività dell’Associazione è il riconoscimento ed il rispetto dei diritti, della dignità e dell'autodeterminazione del malato di Alzheimer. 

Dignità e rispetto verso i malati e i loro familiari sono i valori di base che caratterizzano l’azione dell’Associazione Alzheimer Milano. Insieme ad autonomia, indipendenza, trasparenza e integrità dell’agire sono gli elementi fondanti della responsabilità etica e sociale che da 20 anni guida l’Associazione.

        

 

Per informazioni 

 

Referente del progetto Dr.ssa Francesca Arosio 

Associazione Alzheimer Milano, Via Alberto da Giussano 7 - 20145 Milano tel. 02809767 - fax 02875781 - e-mail: f.arosio@alzheimer.it